Qualunque sia la tua cucina, c'è un rivestimento perfetto per te!

Scopri quale.

Ceramico

Antiaderente

Minerale

Titan Resistance superior coating

4ever

EXP

Che cos’è
l’antiaderente?

lead-cadmium_free pfoa_free

Durante la fine degli anni ‘60 TVS e poche altre aziende testarono ed iniziarono a utilizzare come rivestimento per le pentole un materiale caratterizzato da elevata inerzia chimica e basso coefficiente di attrito, adatto a sopportare le altre temperature e in grado di impedire ai materiali con cui viene a contatto di attaccarsi. Nacquero così questi nuovi strumenti di cottura che rivoluzionarono le cucine di tutto il mondo: le antiaderenti.

Il rivestimento antiaderente è dotato di eccellenti caratteristiche che lo rendono non solo ottimo per l’uso, ma anche sicuro per la salute del consumatore: parliamo innanzitutto della scivolosità e dell’ottima resistenza termica (stabile in continuo a 260°C) e chimica (acidi e alcali). Non è soggetto a deterioramento nel tempo, non altera il sapore dei cibi e non viene attaccato dai micro-organismi può essere dunque considerato non solo perfetto per migliorare le prestazioni dello strumento di cottura, ma anche garantito per il benessere di chi lo utilizza.

Perché scegliere
l’antiaderente?

L’alluminio con rivestimento antiaderente permette una distribuzione uniforme del calore che riduce il pericolo di surriscaldamenti localizzati e consente una cottura equilibrata che rispetta le qualità e il gusto degli alimenti. Favorisce inoltre una cucina sana e più leggera perché non necessita di grassi aggiunti ed è estremamente facile da pulire, sia a mano che in lavastoviglie.

Le antiaderenti sono oggetti versatili, adatti ad ogni tipo di cucina e agli usi più diversi, per questo oggi vivono un momento di grande rivalutazione anche da parte di grandi chef e amanti della buona cucina.

Non richiedono grossa cura, solo qualche piccola attenzione che possa aiutarvi a mantenerli belli e performanti nel tempo.

L’antiaderente
è sicuro
per la salute?

L’EFSA (European Food Safety Authority), l’AFSSA (agenzia francese per la sicurezza alimentare) e agenzie statunitensi come la Food and Drug Administration (FDA) hanno dichiarato, dopo test e ricerche scientificamente argomentate, che i rivestimenti antiaderenti realizzati mediante fluoropolimeri sono sicuri per l’uso previsto in cucina.

L’antiaderente è caratterizzato da una assoluta inerzia chimica, pertanto le schegge provenienti dallo strato eventualmente danneggiato di una pentola antiaderente ed inavvertitamente ingerite non sono pericolose.

La pentola graffiata quindi non è dannosa alla salute, ma è tuttavia opportuno sostituire l’articolo in quanto il distacco del rivestimento antiaderente espone al contatto con gli alimenti il metallo sottostante e in quelle zone il cibo tende ad attaccarsi.

Importante sottolineare che tutti i rivestimenti utilizzati in TVS non contengono nessuna traccia di PFOA, né piombo, né cadmio e sono perfetti anche per chi ha intolleranze al nichel. In nome della sostenibilità, tutti i nostri strumenti sono realizzati solo con alluminio al 100% riciclabile.

Inoltre, tutti i rivestimenti applicati da TVS sono sottoposti regolarmente ai più severi test di idoneità alimentare condotti dai principali laboratori europei certificati (SGS, LGA, CSI, Technolab).

Come scegliere
il rivestimento
più giusto?

galatek toptek
ipertek plustek

La durata e le performance di una padella antiaderente dipendono essenzialmente dallo spessore della pentola (uno spessore di alluminio sufficientemente elevato riduce i pericoli di surriscaldamenti localizzati che possono danneggiare il rivestimento) e dalla qualità del rivestimento (spessore totale e numero di strati).

Una componente tecnica, importante da valutare per la scelta, sono gli strati che compongono il manto applicato sul corpo in alluminio: il rivestimento infatti viene applicato sovrapponendo più volte l’antiaderente per garantire maggior resistenza agli stress da usura, massime performance ed estrema facilità di pulizia della superficie dopo l’uso.

Scegliere dunque linee con rivestimenti con un maggior numero di strati, soprattutto se applicati con tecnologie come la Titan Plasma Technology, significa assicurarsi oggetti perfetti, a lungo.

È bene sapere che la scelta del colore dell’antiaderente è solo una questione di gusto, perché l’aggiunta di colori al rivestimento non modifica in alcun modo le sue caratteristiche né la sua sicurezza nei confronti degli alimenti.

Tradizionalmente l’antiaderente ha colore nero, ma seguendo i trend più attuali TVS propone anche diverse linee con rivestimento colorato. Dal bianco alle nouances più calde, come il terracotta o lo champagne gold, l’appeal dei nostri articoli si rivela sempre originale e accattivante grazie ad un’attenta ricerca estetica.